subscription Verifica abbonamento

Le donne e gli uomini

Il GEIE-TMB: una gestione europea realmente integrata

Il Gruppo Europeo di Interesse Economico del Traforo del Monte Bianco integra il personale messo a disposizione dalle due società concessionarie, in nome del comune obiettivo di gestire unitariamente il Traforo, nelle migliori condizioni di sicurezza possibili. A livello sociale, si tratta di un vero e proprio laboratorio sociale europeo in seno al quale uomini e donne che appartengono a sistemi culturali e sociali diversi trovano nuovi modi di lavorare insieme con l’obiettivo di conseguire la massima efficacia. L’ascolto, la fiducia, la lealtà e il reciproco rispetto sono i principali valori del Gruppo, nella consapevolezza che la diversità è innanzitutto una ricchezza, e che le differenze culturali rappresentano delle opportunità.
Con oltre 300 addetti permanenti, dipendenti o prestatori di servizi, per un’opera di 11,6 km, il Traforo del Monte Bianco conta oltre 25 persone al chilometro.

Le squadre del traforo: più di 1 collaboratore su 2 impegnato direttamente nella sicurezza

Sotto l’autorità del comitato di direzione, il GEIE-TMB riunisce circa 200 persone, 170 delle quali operano nel settore della gestione del traffico e della manutenzione degli impianti, alle quali va associato il personale del servizio di intervento immediato (70 persone circa). Il servizio di polizia binazionale dispone inoltre di circa 40 agenti. La struttura si articola in 4 dipartimenti, cui si aggiungono i servizi funzionali di direzione.

> Dipartimento sicurezza e traffico

Incaricato del controllo del traffico e della sicurezza degli utenti sia in situazione normale che in caso di emergenza, è il dipartimento che conta il maggior numero di addetti al Traforo del Monte Bianco.
Gli operatori sicurezza e traffico svolgono servizio di sorveglianza del traffico e di supervisione dei vari impianti del traforo presidiando le due postazioni di controllo e di comando; se necessario attivano le procedure di soccorso.
I sorveglianti sicurezza e traffico controllano la corretta applicazione del regolamento di circolazione sui piazzali e all’interno del traforo; dispongono di veicoli speciali attrezzati per il primo intervento di soccorso, e assicurano il servizio di accompagnamento dei convogli frigoriferi e dei transiti eccezionali.
Gli assistenti sicurezza e traffico operano presso le aree di regolazione di Aosta e di Passy per la verifica dei requisiti di ammissibilità dei mezzi pesanti diretti al Traforo del Monte Bianco.

> Dipartimento tecnico e informatico

Questo dipartimento assicura in permanenza il funzionamento dell’infrastruttura sotto il profilo tecnico, informatico e delle telecomunicazioni, prestando un contributo essenziale al mantenimento della sicurezza e alle condizioni di esercizio del Traforo. Pianifica, esegue e controlla gli interventi di manutenzione necessari. Segue i progetti di investimento decisi in consiglio di sorveglianza.

> Dipartimento clientela e pedaggio

Oltre che della riscossione dei pedaggi, questo dipartimento è responsabile della gestione dei rapporti con i clienti e, in caso di evento, dell’evacuazione delle persone che si trovano fuori dalla zona interessata e dell’accoglienza dei servizi pubblici. Gli addetti al pedaggio svolgono inoltre un ruolo importante in termini di sicurezza, ricordando agli utenti le regole vigenti (limiti di velocità e distanze di sicurezza), rispondendo alle loro eventuali domande e consegnando loro, all’ingresso del tunnel, il documento di sicurezza.

> Dipartimento amministrativo e finanziario

Gestisce la contabilità, elabora il bilancio e compie tutte le operazioni di carattere amministrativo, finanziario e tributario di competenza del GEIE-TMB. A questo dipartimento è direttamente collegato il servizio delle risorse umane, che si occupa di tutte le questioni riguardanti l’organizzazione del lavoro, le procedure di assunzione e di mobilità interna e le relazioni sindacali.

> Servizi funzionali di direzione

Al comitato di direzione è direttamente collegato un servizio di segreteria.
Il servizio di comunicazione e servizi generali è responsabile dell’attuazione delle azioni di comunicazione istituzionale e di comunicazione di crisi, e si mobilita, in stretto coordinamento con le prefetture della Valle d’Aosta e dell’Alta Savoia, in caso di attivazione del piano di soccorso binazionale. Questo servizio ha altresì in carico l’accoglienza telefonica e fisica dei visitatori, la registrazione e lo smistamento della corrispondenza, le traduzioni.
Il servizio di prevenzione e qualità ha come obiettivo principale quello di pervenire ad una gestione unitaria della sicurezza dei lavoratori sui luoghi di lavoro, armonizzando norme che sono diverse per il personale italiano e francese. In seno a questo servizio, si colloca l’attività di monitoraggio delle condizioni ambientali nell’area del traforo. 
Il servizio innovazione e sviluppo tecnologico è incaricato di elaborare la strategia di innovazione e di sviluppo tecnologico, d’intesa con le società concessionarie SITMB e ATMB, assicura una puntuale veglia tecnologica su tutte le attività legate all’esercizio del Traforo del Monte Bianco, oltre al coordinamento e la realizzazione dei progetti di innovazione e di sviluppo tecnologico in modo trasversale, grazie all’impiego di nuove metodologie di lavoro (in particolare partecipative).
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Navigandolo accetti i termini e condizioni.